Denominazione commerciale: Planteen 41.5 WG (Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 03.12.2019)

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione all'estero: Numero federale di omologazione:
Erbicida
Star Agro Analyse und Handels GmbH
D-5229
Foglio illustrativo n.: Paese di provenienza: Numero d'omologazione estero:
7234 Germania PI 024559-00/005
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Flufenacet
Principio attivo: Metribuzin
24 %
17.5 %
WG granulare idrodispersibile
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
G Asparagi [Giovani piantagioni]
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose: 2 - 2.5 kg/ha
Applicazione: 7 - 10 giorni dopo la piantagione.
1, 2, 3, 4, 5, 6
G Asparagi
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose: 2 - 2.5 kg/ha
Applicazione: Dopo il raccolto.
1, 2, 3, 4, 5, 6
F Frumento
Orzo
Segale
Triticale
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose: 0.8 kg/ha
Applicazione: Primavera, stadi 20-32 (BBCH).
3, 7, 8
F Frumento
Orzo
Segale
Triticale
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose: 0.5 kg/ha
Applicazione: Primavera, stadi 20-32 (BBCH).
3
F Patate
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose: 2 - 2.5 kg/ha
Applicazione: In pre-emergenza.
2, 4, 6, 11
F Patate
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose: 1.5 - 1.7 kg/ha
Applicazione: In pre-emergenza.
6, 9, 10, 11
F Patate
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Dose: 1 kg/ha
Applicazione: stadi 00-07 (BBCH).
9, 10, 11, 12
F Soia
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Dose: 2 kg/ha
Applicazione: stadi 00-07 (BBCH).
2, 5, 6, 11


Restrizioni e osservazioni:
  1. Con al minimo 600 l d'acqua per ha
  2. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  3. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  4. La dose d'applicazione più bassa per i suoli leggeri e medi; la dose più elevata per i suoli pesanti.
  5. Autorizzato come uso minore secondo l'art. 35 OPF (minor use).
  6. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 3 punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.
  7. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 1 punto come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.
  8. Contro l'Agrostide annuale in zone dove questa malerba ha sviluppato delle resistenze.
  9. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  10. Utilizzabile unicamente in una miscela estemporanea secondo le indicazioni del titolare dell'autorizzazione
  11. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + una visiera + un copricapo. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  12. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 2 punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.


Caratterizzazione di pericolo:
Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.