Denominazione commerciale: Realchemie Difenconazol (Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 21.06.2019)

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 31.05.2019, Termine per l'utilizzo: 31.05.2020

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione all'estero: Numero federale di omologazione:
Fungicida
Realchemie Nederland B.V.
D-4913
Foglio illustrativo n.: Paese di provenienza: Numero d'omologazione estero:
4316 Germania PI 024353-00/076
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Difenoconazolo
24.8 % 250 g/l
EC concentrato emulsionato
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
W Vite
Marciume nero
Oidio della vite
Rossore parassitario
Concentrazione: 0.0125 %
Applicazione: Al più tardi entro metà agosto.
1, 2, 3, 4, 6
W Vite
Marciume nero
Oidio della vite
Rossore parassitario
Concentrazione: 0.0125 %
Applicazione: Al più tardi entro metà agosto.
1, 4, 5, 6
G Aglio
Cipolle
Scalogni
Alternariosi (Alternaria porri)
Cladosporiosi degli ortaggi a bulbo
Ruggine delle Agliacee (Puccinia allii)
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 7, 8
G Asparagi
Bruciatura delle foglie dell'asparago
Ruggine dell'asparago
Dose: 0.5 l/ha
Applicazione: In estate.
4, 7, 8
G Barbabietola
Cercosporiosi e ramulariosi
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 7, 8
G Carote
Altenariosi delle carote
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 7, 8
G Cetrioli
Cancro gommoso [Cancro gommoso (Didymella bryoniae)]
Concentrazione: 0.05 %
Termine d'attesa: 3 Giorni
4, 8
G Erba cipollina
Cladosporiosi degli ortaggi a bulbo
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
Applicazione: Entro 1 settimana dal taglio.
4, 7, 8
G Indivia e cicoria da foglia
Insalate cappuccio
Marciume della lattuga
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
4, 7, 8
G Pomodori
Alternariosi delle solanacee
Oidio delle solanceae
Septoriosi del pomodoro/della melanzana
Concentrazione: 0.05 %
Termine d'attesa: 3 Giorni
4, 8, 9
G Porro
Alternariosi (Alternaria porri)
Cladosporiosi degli ortaggi a bulbo
Ruggine delle Agliacee (Puccinia allii)
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
4, 7, 8
G Prezzemolo
Alternaria spp.
Necrosi fogliare del prezzemolo
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
Applicazione: Entro 1 settimana dal taglio.
4, 7, 8
G Sedano
Septoriosi del sedano
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 7, 8
G Specie di cavoli
Maculature fogliari
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 7, 8
G Valerianella
Oidio (diverse specie) su valerianella
Dose: 0.5 l/ha
Applicazione: Prima o immediatamente dopo la piantagione, al più tardi allo stadio di 4 foglie.
4, 7, 8
F Barbabietole da foraggio e da zucchero
Cercosporiosi e ramulariosi
Dose: 0.5 l/ha
4, 10
F Colza
Marciume da phoma delle crocifere
Dose: 0.5 l/ha
Applicazione: Stadi 20-27 (BBCH).
4, 11
F Frumento
Oidio dei cereali
Ruggine bruna
Ruggine gialla
Dose: 0.5 l/ha
Applicazione: Stadi 32-61 (BBCH).
4, 11


Restrizioni e osservazioni:
  1. Contro il rossore parassitario in combinazione con Folpet (80% WP), conc. 0.1%.
  2. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici rispettare una distanza minima pari a 60 m rispetto alle acque di superficie.
  3. Applicazione per via aerea.
  4. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare occhiali di protezione o una visiera.
  5. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  6. SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per particella e anno con prodotti del gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).
  7. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 2 punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.
  8. SPe 1 - Per proteggere gli organismi del suolo applicare al massimo 3 trattamenti all`anno per particella con un prodotti contenenti Difenoconazolo.
  9. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 1 punto come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.
  10. Di regola solamente 1 trattamento a inizio infestazione.
  11. Al massimo un 1 trattamento per coltura.


Caratterizzazione di pericolo:
Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.