Denominazione commerciale: Arnold

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 03.04.2024)

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione: Numero federale di omologazione:
Erbicida
Sharda Swiss Sàrl
W-7546
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Flufenacet
Principio attivo: Diflufenican
32.4 % 400 g/l
16.2 % 200 g/l
SC sospensione concentrata
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
F Frumento
Orzo
Segale
Triticale
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Dose: 0.4 l/ha
Applicazione: Autunno. In post-emergenza fino a metà stadio di accestimento (BBCH 11 - 24).
1, 2, 3, 4, 6, 7, 8
F Frumento
Orzo
Segale
Triticale
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Dose: 0.6 l/ha
Applicazione: Autunno. In pre-emergenza fino alla fine dell'accestimento (BBCH 00 - 24).
1, 2, 3, 5, 6, 7, 8


Restrizioni e osservazioni:
  1. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + occhiali di protezione o una visiera. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  2. SPe 3: per proteggere gli organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando le misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni del Servizio di omologazione.
  3. Trattamento in colture seminate in autunno.
  4. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 1 punto come contemplato nelle istruzioni del Servizio di omologazione.
  5. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 2 punti come contemplato nelle istruzioni del Servizio di omologazione.
  6. Lavori successivi in colture trattate: indossare indumenti protettivi (almeno camicia a maniche lunghe e pantaloni lunghi).
  7. Per proteggere terze persone rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle superfici abitate e dagli impianti pubblici. Tale distanza può essere ridotta attuando le misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni del Servizio di omologazione.
  8. Informazione affinché terze persone non entrino nella particella.


Caratterizzazione di pericolo:
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini.
  • EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.
  • H302 Nocivo se ingerito.
  • H317 Può provocare una reazione allergica cutanea.
  • H373 Può provocare danni agli organi in caso di esposizione prolungata o ripetuta.
  • H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


Avvertenza:
  • Attenzione

Simboli e indicazioni di pericolo:
Identificatore chiave GHS07 GHS08 GHS09
Simbolo Identificatore chiave - Attenzione pericolo Identificatore chiave - Pericoloso per la salute Identificatore chiave - Pericoloso per l'ambiente acquatico
Indicazione di pericolo Attenzione pericolo Pericoloso per la salute Pericoloso per l'ambiente acquatico


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.