Denominazione commerciale: Gesal Milben-Stop

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 13.08.2019)

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 31.05.2018, Termine per l'utilizzo: 31.10.2020

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione: Numero federale di omologazione:
Acaricida
COMPO Jardin AG
W-6526-1
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Milbemectin
Coformulante da dichiarare separatamente: Naftasolvente (petrolio), aromatici leggeri
Coformulante da dichiarare separatamente: Olio di vaselina (petrolio)
1 % 9.3 g/l


EC concentrato emulsionato
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
B Fragola
Ragnetti
Tarsonemide della fragola
Concentrazione: 0.125 %
Dose: 1.25 l/ha
Termine d'attesa: 1 Settimane
1, 2, 3, 4, 5
B Lampone
eriofide del lampone
Ragnetti
Concentrazione: 0.125 %
Dose: 1.25 l/ha
Applicazione: Prima della fioritura.
1, 3, 6, 7, 8
B Mora
Eriofide delle more
Ragnetti
Concentrazione: 0.125 %
Dose: 1.25 l/ha
Applicazione: Prima della fioritura.
1, 3, 6, 8, 9
O Melo
Pero / Nashi
Ragnetti
Effetto secondario:
Eriofidi rugginosi
Concentrazione: 0.125 %
Dose: 2 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
Applicazione: Al più tardi entro fine giugno. Dopo la fioritura (BBCH 69).
1, 3, 6, 8, 10
Z Alberi e arbusti (al di fuori della foresta)
Colture da fiore e piante verdi
Rose
Ragnetti
Concentrazione: 0.1 %
3, 4, 11, 12


Restrizioni e osservazioni:
  1. SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 1 trattamento per anno e particella con prodotti dello stesso gruppo di principi attivi.
  2. La dose indicata si riferisce allo stadio "piena fioritura fino all'inizio dell'arrossamento dei frutticini", 4 piante/m², trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  3. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi.
  4. SPe 8: Pericoloso per le api - Può entrare in contatto con piante in fiore o che presentano melata soltanto di sera, al di fuori del periodo di volo delle api. Applicazione soltanto in serre chiuse, a condizione che non siano presenti impollinatori.
  5. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  6. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 50 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  7. Per i lamponi estivi la dose indicata si riferisce allo stadio "inizio fioritura fino a 50% dei fiori aperti", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha. Per i lamponi autunnali la dose si riferisce ad una siepe di 150 - 170 cm d'altezza, trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  8. SPe 8: Pericoloso per le api - Non deve entrare in contatto con piante in fiore o che presentano melata. Prima del trattamento eliminare colture intercalari o malerbe in fiore (sfalcio o pacciamatura).
  9. Per le more la dose indicata si riferisce allo stadio "inizio fioritura fino a 50% dei fiori aperti", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  10. La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.
  11. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  12. SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 2 trattamenti per anno e particella con prodotti dello stesso gruppo di principi attivi.


Caratterizzazione di pericolo:
  • Autorizzato per l'utilizzazione non professionale.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini.
  • EUH 208 Contiene [denominazione della sostanza sensibilizzante]. Può provocare una reazione allergica.
  • EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.
  • H226 Liquido e vapori infiammabili.
  • H304 Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie.
  • H335 Può irritare le vie respiratorie.
  • H336 Può provocare sonnolenza o vertigini.
  • H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.
  • SPe 8 Pericoloso per le api


Avvertenza:
  • Pericolo

Simboli e indicazioni di pericolo:
Identificatore chiave GHS02 GHS07 GHS08 GHS09
Simbolo Identificatore chiave - Estremamente infiammabile Identificatore chiave - Attenzione pericolo Identificatore chiave - Pericoloso per la salute Identificatore chiave - Pericoloso per l'ambiente acquatico
Indicazione di pericolo Estremamente infiammabile Attenzione pericolo Pericoloso per la salute Pericoloso per l'ambiente acquatico


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.