Denominazione commerciale: Papyrus

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 15.11.2019)

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione: Numero federale di omologazione:
Fungicida
Leu + Gygax AG
W-6380-1
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Pyrimethanil
36.9 % 400 g/l
SC sospensione concentrata
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
B Fragola
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.25 %
Dose: 2.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
1, 2, 3
B Lampone
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.25 %
Dose: 2.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 5, 6, 7
B Mora
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.25 %
Dose: 2.5 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
4, 5, 7, 8
O Frutta a granelli
Marciume (Botrytis cinerea)
Monilia dei rami e dei fiori
Ticchiolatura della frutta a granelli
Concentrazione: 0.075 %
Dose: 1.2 l/ha
Applicazione: Dal germogliamento alla sfioritura.
5, 9, 10, 11, 12, 13
O Frutta a granelli
Ticchiolatura della frutta a granelli
Concentrazione: 0.05 %
Dose: 0.8 l/ha
Applicazione: Dal germogliamento alla sfioritura.
5, 9, 10, 11, 12, 13
W Vite
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.2 %
Dose: 2.4 l/ha
4, 5, 7, 14, 15, 16
G Aglio
Cipolle
Scalogni
Botrytis spp.
Dose: 2 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
3, 17
G Serra: Cetrioli
Mal dello sclerozio
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.125 %
Dose: 1.25 l/ha
Termine d'attesa: 3 Giorni
3, 17, 18
G Fagioli
Mal dello sclerozio
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.2 %
Dose: 2 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
Applicazione: Inizio fioritura e piena fioritura.
3, 19
G Insalate (Asteracee)
Mal dello sclerozio
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Dose: 2 l/ha
3, 17, 20
G Serra: Melanzana
Serra: Peperone dolce
Serra: Pomodori
Mal dello sclerozio
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.125 %
Termine d'attesa: 3 Giorni
3, 17, 18
Z Alberi e arbusti (al di fuori della foresta)
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.125 %
4, 7, 21, 22
Z Colture da fiore e piante verdi
Rose
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.125 %
1, 5, 7


Restrizioni e osservazioni:
  1. Al massimo 1 trattamento per coltura e anno.
  2. La dose indicata si riferisce allo stadio "piena fioritura fino all'inizio dell'arrossamento dei frutticini", 4 piante/m², trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  3. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione.
  4. Al massimo 1 trattamento per anno e particella.
  5. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  6. Per i lamponi estivi la dose indicata si riferisce allo stadio "inizio fioritura fino a 50% dei fiori aperti", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha. Per i lamponi autunnali la dose si riferisce ad una siepe di 150 - 170 cm d'altezza, trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  7. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  8. Per le more la dose indicata si riferisce allo stadio "inizio fioritura fino a 50% dei fiori aperti", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  9. La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.
  10. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  11. SPe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  12. SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per anno e particella con prodotti del gruppo di principi attivi del anilinopyrimidines (FRAC D1).
  13. Soltanto in combinazione con Captano 80 % (0.1 %, 1.6 kg/ha) o Ditianon 70 % (0.03 %, 480 g/ha).
  14. Ultimo trattamento all'invaiatura, ma al più tardi a metà agosto.
  15. La dose indicata si riferisce ad un trattamento nella zona dei grappoli con una quantità standard di poltiglia di 1200 l/ha (base per il calcolo).
  16. Lavori successivi in colture trattate: indossare guanti + indumenti protettivi fino a 48 ore dall'applicazione del prodotto.
  17. Al massimo un 1 trattamento per coltura.
  18. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  19. Al massimo 2 trattamenti per coltura.
  20. Per l'allevamento di piante giovani e piantine, ultima applicazione al più tardi 14 giorni dopo la piantagione nell'ubicazione definitiva.
  21. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 50 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  22. SPe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.


Caratterizzazione di pericolo:
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini.
  • EUH 208 Contiene [denominazione della sostanza sensibilizzante]. Può provocare una reazione allergica.
  • EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.
  • H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


Simboli e indicazioni di pericolo:
Identificatore chiave GHS09
Simbolo Identificatore chiave - Pericoloso per l'ambiente acquatico
Indicazione di pericolo Pericoloso per l'ambiente acquatico


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.