Denominazione commerciale: Vertimec EC (Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 09.04.2019)

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 31.05.2018, Termine per l'utilizzo: 31.05.2019

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione all'estero: Numero federale di omologazione:
Acaricida
Insetticida
Syngenta Crop Protection S.P.A.
I-4879
Foglio illustrativo n.: Paese di provenienza: Numero d'omologazione estero:
7644 Italia 8795
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Abamectina
1.84 % 18 g/l
EC concentrato emulsionato
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
B Fragola
Ragnetti
Tarsonemide della fragola
Concentrazione: 0.05 %
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 7 Giorni
Applicazione: Postflorale.
1, 2, 3, 4
O Pero
Psille del pero
Concentrazione: 0.075 %
Dose: 1.2 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
Applicazione: Stadi 69-81 (BBCH).
5, 6, 7, 8, 9
W Vite
Acariosi della vite
Concentrazione: 0.05 %
Dose: 0.3 l/ha
6, 8, 10, 11, 12
G Serra: Cetrioli
Serra: Melanzana
Serra: Peperone
Serra: Pomodori
Eriofidi rugginosi
Minatrici
Ragnetti
Tripidi
Concentrazione: 0.05 %
Termine d'attesa: 3 Giorni
13
G Cipolle
Porro
Tripidi
Dose: 1 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
3, 4
G Sedano da coste
Minatrici
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 1 Settimane
3, 4
F Luppolo
Ragnetti
Dose: 1.25 l/ha
Termine d'attesa: 4 Settimane
Applicazione: Stadi 51-79 (BBCH)
6, 8, 9, 14, 15
Z Serra: Alberi e arbusti (al di fuori della foresta)
Serra: Colture da fiore e piante verdi
Serra: Rose
Aleurodidi
Concentrazione: 0.025 %
13
Z Alberi e arbusti (al di fuori della foresta)
Minatrici
Ragnetto giallo comune
Concentrazione: 0.025 %
3, 7, 9
Z Alberi e arbusti (al di fuori della foresta)
Tripidi
Concentrazione: 0.05 %
3, 7, 9
Z Colture da fiore e piante verdi
Rose
Minatrici
Ragnetto giallo comune
Concentrazione: 0.025 %
3, 10, 16
Z Colture da fiore e piante verdi
Rose
Tripidi
Concentrazione: 0.05 %
3, 10, 16


Restrizioni e osservazioni:
  1. Al massimo 1 trattamento per coltura e anno.
  2. La dose indicata si riferisce allo stadio "piena fioritura fino all'inizio dell'arrossamento dei frutticini", 4 piante/m², trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  3. SPe 8 - Pericoloso per le api: non deve entrare in contatto con piante in fiore o che presentano melata (p.es. colture, colture intercalari, malerbe) o può essere utilizzato soltanto in serre chiuse, a condizione che non siano presenti impollinatori. Non deve essere applicato quando nelle particelle vicine ci sono piante in fiore.
  4. SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri. Riduzione della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.
  5. La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.
  6. Al massimo 1 trattamento per anno e particella.
  7. SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 50 metri dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri. Riduzione della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.
  8. SPe 8: Pericoloso per le api - Non deve entrare in contatto con piante in fiore o che presentano melata. Prima del trattamento eliminare colture intercalari o malerbe in fiore (sfalcio o pacciamatura). Non deve essere applicato quando nelle particelle vicine ci sono piante in fiore.
  9. Pe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 50 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  10. SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 metri dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri. Riduzione della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.
  11. SPe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  12. La dose indicata si riferisce allo stadio BBCH 11-15 (E), trattamento con una quantità-referenza di poltiglia di 600 l/ha (base per il calcolo).
  13. SPe 8: Pericoloso per le api - Applicazione soltanto in serre chiuse, a condizione che non siano presenti impollinatori.
  14. Trattamento ad inizio infestazione.
  15. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 50 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  16. SPe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.


Caratterizzazione di pericolo:
Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.
  • SPe 8 Pericoloso per le api


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.