Denominazione commerciale:Kyleo(Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato:05.08.2022)

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione all'estero: Numero federale di omologazione:
Erbicida
Nufarm SAS
F-7053
Foglio illustrativo n.: Paese di provenienza: Numero d'omologazione estero:
9379 Francia 2130253
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Glifosato
Principio attivo: 2,4-D
20.7 %240 g/l
[Pari a 27.9% di Glifosato-isopropile sale di ammonio (323.9 g/l)]
14.4 %160 g/l
[Pari a Alkylamidopropyl-Dimetilammonio]
SLconcentrato solubile in acqua
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
O Frutta a granelli
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose:2 -5l/ha
Termine d'attesa:30Giorni
1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
O Frutta a nocciolo
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose:2 -5l/ha
Termine d'attesa:15Giorni
1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
F Maggese
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose:2 -5l/ha
1, 3, 4, 9, 10, 11, 12
F Mais
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose:2 -5l/ha
Applicazione:Alla semina.
1, 3, 4, 6, 7, 8, 9, 11, 13, 14
F Prati e pascoli
Dicotiledoni annuali (malerbe)
Dicotiledoni pluriennali (malerbe)
Monocotiledoni annuali (malerbe).
Monocotiledoni perenni (malerbe)
Dose:2 -5l/ha
Applicazione:Prima della risemina.
1, 3, 4, 6, 7, 9, 10, 11, 15


Restrizioni e osservazioni:
  1. Non devono esserci precipitazioni durante almeno 6 ore dopo il trattamento.
  2. Al massimo 1 trattamento per anno e particella.
  3. SPe 3: per proteggere gli organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando le misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni del Servizio di omologazione.
  4. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + occhiali di protezione o una visiera. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + una visiera + un copricapo. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  5. Trattamento al più tardi entro fine agosto. Le parti verdi delle piante coltivate non devono entrare in contatto con l'erbicida.
  6. Lavori successivi in colture trattate: indossare indumenti protettivi (almeno camicia a maniche lunghe e pantaloni lunghi).
  7. Per proteggere terze persone rispettare una zona tampone non trattata di 6 m dalle superfici abitate e dagli impianti pubblici. Tale distanza può essere ridotta attuando le misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni del Servizio di omologazione.
  8. Informazione affinché terze persone non entrino nella particella.
  9. Applicare solo nei giorni con temperature diurne tra 10 e 20°C e temperature notturne superiori a 5°C.
  10. Il prodotto può provocare danni alle colture successive. Rispettare i tempi di attesa fissati dal del titolare dell'autorizzazione prima di procedere alla coltivazione successiva.
  11. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 2 punti come contemplato nelle istruzioni del Servizio di omologazione.
  12. Per proteggere terze persone rispettare una zona tampone non trattata di 3 m dalle superfici abitate e dagli impianti pubblici. Tale distanza può essere ridotta attuando le misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni del Servizio di omologazione.
  13. La dose si riferisce alla superficie effettiva da trattare.
  14. Trattamento della superficie non lavorata tra le file durante la semina a bande fresate.
  15. Trattamento su tutta la superficie.


Caratterizzazione di pericolo:
Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:
  • SP 1Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.