Denominazione commerciale: Agroseller Fluazinam-III (Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 02.11.2019)

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 03.01.2020, Termine per l'utilizzo: 03.01.2021

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione all'estero: Numero federale di omologazione:
Fungicida
Agro Seller Discount AG
D-5171
Foglio illustrativo n.: Paese di provenienza: Numero d'omologazione estero:
7952 Germania GP 006897-00/008
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: Fluazinam
39.1 % 500 g/l
SC sospensione concentrata
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
W Vite
Escoriosi della vite
Oidio della vite
Peronospora della vite
Rossore parassitario
Effetto secondario:
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.1 %
Dose: 1.2 l/ha
Applicazione: Dal germogliamento alla sfioritura.
1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8
G Cipolle
Alternariosi (Alternaria porri)
Cladosporiosi degli ortaggi a bulbo
Peronospora della cipolla
Ruggine delle Agliacee (Puccinia allii)
Azione parziale:
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Dose: 0.5 l/ha
Termine d'attesa: 7 Giorni
3, 9, 10, 11, 12
F Patate
Alternariosi delle solanacee
Peronospora della patata
Dose: 0.4 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
10, 11, 12, 13, 14, 15
Z Colture da fiore e piante verdi
Marciume grigio (Botrytis cinerea)
Concentrazione: 0.04 %
2, 3, 8, 11, 16, 17


Restrizioni e osservazioni:
  1. Al massimo 2 trattamenti per anno e particella.
  2. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 50 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  3. Lavori successivi in colture trattate: indossare guanti + indumenti protettivi fino a 48 ore dall'applicazione del prodotto.
  4. Non trattare con vaporizzatore o vaporizzatore a zaino.
  5. Non trattare su uva da tavola.
  6. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + occhiali di protezione o una visiera. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + una visiera + un copricapo. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  7. La dose indicata si riferisce allo stadio BBCH 61-69 (I), trattamento con una quantità-referenza di poltiglia di 1'200 l/ha (base per il calcolo). Il quantitativo di poltiglia deve essere adeguato in base allo stadio di sviluppo della coltura.
  8. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 3 punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.
  9. Al massimo 3 trattamenti a intervalli di 7 - 10 giorni.
  10. SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.
  11. Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi + occhiali di protezione o una visiera. Applicazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi. I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che offrano una protezione analoga o superiore.
  12. SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 4 punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.
  13. Trattamenti ad un intervallo di 7 - 10 giorni.
  14. 1° trattamento in caso di rischio di infezione risp. su segnalazione del servizio d'allarme.
  15. Termine di attesa di 1 settimana per le patate primaticce.
  16. Al massimo 3 trattamenti per coltura.
  17. Solamente per piante in vaso e in container.


Caratterizzazione di pericolo:
Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.