Denominazione commerciale: Booster

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 12.12.2019)

Categoria di prodotti: Titolare dell'autorizzazione: Numero federale di omologazione:
Fungicida
Leu + Gygax AG
W-6841-1
Principio: Tenore: Codice di formulazione:
Principio attivo: potassio fosfato bibasico anidro
51.7 % 755 g/l
SL concentrato solubile in acqua
Applicazioni
A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
B Fragola
Fitoftora della fragola
Marciume delle fragole
Marciume radicale della fragola
Dose: 5 l/ha
Applicazione: Prima della fioritura e dopo il raccolto. Annaffiare.
1
B Fragola
Azione parziale:
Marciume delle fragole
Concentrazione: 0.5 %
Dose: 5 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
1, 2
O Melo
Pero / Nashi
Azione parziale:
Ticchiolatura della frutta a granelli
Concentrazione: 0.2 %
Dose: 3.2 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
Applicazione: Applicazione per irrorazione. A prtire dallo stadio 76-89 (BBCH) fino a 2 settimane prima del raccolto.
3, 4
O Melo
Pero / Nashi
Azione parziale:
Ticchiolatura della frutta a granelli
Concentrazione: 0.2 %
Dose: 3.2 l/ha
Termine d'attesa: 2 Settimane
Applicazione: Dal germogliamento. Applicazione per irrorazione.
3, 4
W Vite
Azione parziale:
Peronospora della vite
Concentrazione: 0.2 %
Dose: 3.2 l/ha
Applicazione: Trattamenti prima e dopo la fioritura al più tardi entro metà agosto. Applicazione per irrorazione.
3, 5, 6
G Baby-Leaf (Asteraceae)
Peronospora della lattuga
Dose: 3 l/ha
Termine d'attesa: 14 Giorni
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
7, 8
G Carciofi
Peronospora del carciofo
Dose: 3.5 l/ha
Termine d'attesa: 3 Settimane
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
9, 10
G Cetrioli
Peronospora delle Cucurbitacee
Concentrazione: 0.35 %
Dose: 3.5 l/ha
Termine d'attesa: 15 Giorni
Applicazione: In caso di rischio d'infestazione. Applicazione per irrorazione.
9, 10
G Cicoria belga
Peronospora della lattuga
Pythium spp.
Dose: 3.5 l/ha
Termine d'attesa: 15 Giorni
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
8, 10
G Insalate (Asteracee)
Peronospora della lattuga
Dose: 3 l/ha
Termine d'attesa: 14 Giorni
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
7, 8
G Melanzana
Peronospora della melanzana
Dose: 4 l/ha
Termine d'attesa: 15 Giorni
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
10, 11
G Peperone
Peronospora del peperone
Dose: 4 l/ha
Termine d'attesa: 15 Giorni
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
10, 11
G Zucche (buccia non commestibile)
Peronospora delle Cucurbitacee
Dose: 3.5 l/ha
Termine d'attesa: 15 Giorni
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
9, 10
Z Alberi e arbusti (al di fuori della foresta)
Azione parziale:
Malattie causate da funghi patogeni del suolo
Dose: 5 l/ha
Applicazione: Annaffiare.
3, 12
Z Colture da fiore e piante verdi
Peronospora (diverse specie) su piante ornamentali
Concentrazione: 0.5 %
Applicazione: Applicazione per irrorazione.
13


Restrizioni e osservazioni:
  1. Al massimo in tutto 3 trattamenti per irrorazione e per annaffiamento per coltura e anno.
  2. La dose indicata si riferisce allo stadio "piena fioritura fino all'inizio dell'arrossamento dei frutticini", 4 piante/m², trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.
  3. Al massimo 6 trattamenti per particella e anno.
  4. La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.
  5. Anche per applicazione per via aerea.
  6. La dose indicata si riferisce allo stadio BBCH 71-81 (J-M, dopo la fioritura), trattamento con una quantità-referenza di poltiglia di 1600 l/ha (base per il calcolo), oppure a un volume fogliare di 4'500 m³/ha.
  7. Trattamenti ad un intervallo di 7 - 10 giorni.
  8. Al massimo 4 trattamenti per coltura.
  9. Al massimo 3 trattamenti per coltura.
  10. Autorizzato come uso minore secondo l'art. 35 OPF (minor use).
  11. Al massimo 5 trattamenti per coltura.
  12. prima applicazione: alla piantagione
  13. Al massimo 6 trattamenti per coltura e anno.


Caratterizzazione di pericolo:
  • Autorizzato per l'utilizzazione non professionale.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini.
  • EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.
  • H413 Può essere nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.